DIAMOCI UNA MANO

DIAMOCI UNA MANO

Il piccolo Giuseppe M. è nato ad Acquaviva il 25.06.2002, a 26 settimane di gestazione con il peso di 540 grammi alla nascita. Il bambino è stato incubato e ventilato meccanicamente per circa 40 giorni. Durante i 5 mesi del ricovero Giuseppe ha presentato diverse complicanze. Per tutte queste motivazioni ha un accrescimento ponderale stentato ed un ritardo nelle principali tappe dello sviluppo psico-motorio. Verso i 2 anni e mezzo Giuseppe ha cominciato a manifestare difficoltà motorie: non riusciva a salire le scale, né a correre, né a saltare. All’età di 3 anni viene ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma dove una biopsia muscolare consente di formulare la diagnosi di una rara malattia genetica mitocondriale da deficit parziale di citocromo C-ossidasi. Tale diagnosi viene successivamente confermata all’ Istituto Carlo Bestha di Milano. Nell’agosto 2009 Giuseppe presenta la prima severa crisi respiratoria e viene ricoverato presso la Rianimazione dell’ Ospedale di San Giovanni Rotondo dove viene intubato ed assistito da ventilazione meccanica. Successivamente le condizioni respiratorie migliorano, il piccolo viene tracheostomizzato e trasferito in Pediatria a Bari, in attesa che le apparecchiature ed il materiale di consumo arrivassero al domicilio di Bitonto. A novembre 2009 finalmente Giuseppe può tornare a casa. La sue condizioni cliniche attuali sono stazionarie: è dipendente da un ventilatore meccanico e si nutre attraverso un sondino gastrostomico. Forza e tono muscolare sono notevolmente compromessi, non mantiene la posizione eretta e non deambula. Lo sviluppo del linguaggio è regolare e dal punto di vista psichico non presenta problemi.

Abbiamo destinato 600 euro ( in forma di 6 buoni mensili di 100 euro cadauno di spesa presso ipermercato Auchan di Modugno ) alla famiglia del piccolo Giuseppe M. affetto da una grave malattia genetica che lo costringe all’utilizzo quotidiano di un ventilatore meccanico per farlo respirare. Nonostante la Asl ed il comune di Bitonto siano riusciti a far fronte ad ogni necessità sanitaria, il padre di Giuseppe ha perso il posto di lavoro e la madre deve accudire il piccolo. Alcuni soci , soprattutto Giulio Laera, si stanno interessando per cercare un posto di lavoro per il padre di Giuseppe, Francesco ( idraulico ): se qualcuno di voi avesse qualche opportunità me lo faccia sapere o telefoni al suo cellulare 3335730070 . A seguire il suo curriculum.


 

MAFFEI FRANCESCO

INFORMAZIONI PERSONALI


Nato a: Bitonto (Bari)

Data di Nascita: 18/01/1971

Codice fiscale: MFFFNC71A18A893H

NazionalitĂ : Italiana

Redsidenza: Bitonto (BA), strada privata via Ing. Lovascio n°24

Telefono: cellulare 333.5730070
                    fisso: 080.3746328

Patente: Tipo B - automunito

 

ISTRUZIONE SCOLASTICA


Scuola Media Inferiore

Diploma di licenza media conseguito nell'anno scolastico 1986/87 presso la Gemeinschaftshauptschule di Gummersbach-Dieringhausen in Germania con il voto di sufficente.

 

ESPERIENZE DI LAVORO


Dal 1 Maggio 1988 al 31 Marzo 1991
Apprendista meccanico presso la ditta CALAMITA Pietro di Bitonto

Dal 1 Maggio 1991 al 18 Settembre 1992
Operaio generico presso la ditta SCARAGGI VINCENZO OFFICINA MECCANICA di Bitonto

Dal 1 Gennaio 1993 al 30 Aprile 1993
Manovale presso la ditta CAMPANALE Giovanni

Dal 1 Aprile 1994 al 23 Agosto 2004
Idraulico di impianti (3° livello) presso la ditta SCARAGGI VEICOLI INDUSTRIALI s.r.l. di Bitonto

Dal 19 Gennaio 2005 al 16 Settembre 2005
Idraulico di impianti (3° livello) presso la ditta SANTORO GAETANO s.r.l. di Bitonto

Dal 21 Settembre 2005 al 30 Aprile 2008
Idraulico di impianti (4° livello) presso la ditta SCARAGGI VEICOLI INDUSTRIALI s.r.l. di Bitonto

Dal 8 Agoeto 2008 al 30 Luglio 2009
Idraulico di impianti (4° livello) presso la dittaOfficina GRANDOLFO s.r.l. di Modugno

 

CAPACITA' E COMPETENZE CULTURALI DI BASE


Lingua tedesca
Lettura: sufficiente
Scrittura: sufficiente
Espressione orale: sufficiente

 

CAPACITA' E COMPETENZE TECNICHE LAVORATIVE


Oltre alla normale mansione di idraulico di impianti, il sottoscritto venivas impiegato anche come saldatore di autogru acquisendo esperienza e competenza in tutte le mansioni del settore metalmeccanico.

 

DISPONIBILITA'


Immediata e su tutto il territorio provinciale